Progetti Speciali 2024 - Riapertura A Sportello

Per l’anno 2024 è stato stanziato un extra budget di € 300.000 destinato a progetti promozionali rivolti a tutti i canali in coerenza con i criteri finalizzati alla promozione della distintività e unicità del prodotto Parmigiano Reggiano nel quadro dell’obiettivo di sostenere lo sviluppo delle vendite.

I progetti speciali che potranno essere presentati dovranno avere le seguenti finalità:

  • Sviluppare un packaging design che rispetti le linee guida create dal Consorzio facendo risaltare in maniera distintiva e impattante il brand Parmigiano Reggiano, evidenziandone, attraverso i claim nutrizionali, le caratteristiche che rendono il prodotto unico rispetto ai competitor.

  • Ampliare l’assortimento (in termini di formato, stagionature, biodiversità, innovazione, contenuti di servizio) nei punti vendita evitando azioni che alimentino sostituzioni di forniture ed estensioni cannibalizzanti di gamme. Non sono ammessi in/out tattici.

  • Comunicare in maniera massiccia ed emozionale su tutti i touchpoint i valori del Parmigiano Reggiano nel rispetto delle linee guida. Sostenere il ruolo di protagonista/eroe e non solo di ingrediente (solo per progetti estero).

  • Valorizzare il ruolo del Parmigiano Reggiano quale “ingrediente caratterizzante” di prodotti industriali (ready meals, pasta ripiena, prodotti da forno, salse etc.).

  • Valorizzare le tipologie di Parmigiano Reggiano inerenti i progetti i consortili (“40 Mesi” e “Prodotto di Montagna – Progetto qualità Consorzio”). Sono ammesse solo le progettualità che contemplino il prodotto di Montagna con la certificazione “Prodotto di Montagna – Progetto Territorio Consorzio’’.

Per ogni soggetto beneficiario sono ammissibili a finanziamento un massimo di 2 progetti che potranno essere presentati “a sportello” a partire dalla data di pubblicazione delle presenti linee guida ed entro il 31 Agosto 2024. I progetti saranno valutati in ordine cronologico di ricevimento con comunicazione dell’esito da parte del Consorzio entro 2 settimane dalla data di presentazione e pre-approvazione a finanziamento fino ad esaurimento dello stanziamento.

Le richieste per ogni progetto saranno da presentare attraverso la SCHEDA RICHIESTA PROGETTI SPECIALI 2024 RIAPERTURA A SPORTELLO (ALLEGATO 1).

I progetti dovranno avere attinenza ai criteri di cui sopra e rilevanza, valutata in considerazione dei volumi attesi di sviluppo, che dovranno essere minimo di 10 tonnellate per singolo progetto. L’investimento totale di ciascun progetto presentato non potrà essere inferiore ai 10.000 euro e non superiore a 50.000 euro.

Il contributo riconosciuto dal Consorzio, erogato a consuntivo, coprirà il 50% del costo dell’azione e non potrà eccedere 25.000 euro.

Non saranno accettati progetti che abbiano un coefficiente tra budget e performance di vendita prevista superiore ai 2 € / Kg a meno che non si valuti in modo estremamente positivo un eventuale nuovo inserimento di referenze.

Non saranno ammessi progetti aventi come tema clienti e/o attività già oggetto di finanziamento nel 2024 e/o nell’anno precedente (2023).

Sono previste decurtazioni percentuali nel caso a consuntivo il progetto non abbia raggiunto i risultati previsti, non siano state rispettate le linee guida, non vi sia stata approvazione preventiva dei materiali o non siano stati forniti in anticipo i calendari delle azioni.

In caso di progetti non eseguiti nel corso dell’anno, di variazioni sostanziali di uno o più progetti e/o scostamento significativo dei target previsti, si valuterà l’eventuale riduzione del numero di slot disponibili per l’anno successivo.

Si ricorda che la cancellazione di progetti già approvati nel corso della stessa annualità e non opportunamente comunicati comporterà una valutazione negativa in fase di calcolo di rating per l’anno successivo.

I criteri di selezione e di adesione dovranno prevedere:

per eventuali attività di in-store promotion e comunicazione al consumatore, l’utilizzo del merchandising ufficiale del Parmigiano Reggiano e l’utilizzo delle “linee guida artwork volantino/banner online” sviluppate dal Consorzio (ALLEGATO 4)

Quantificazione della performance dell’attività

Nel corso dell’anno il Consorzio condurrà verifiche in merito alla buona esecuzione delle attività programmate, in maniera diretta o tramite agenzie specializzate. Ciò potrà avvenire anche attraverso una specifica attività di revisione contabile e documentale eventualmente presso l’azienda (attività che con l’adesione alle presenti Linee Guida il beneficiario autorizza sin d’ora).

È obbligatorio inviare unitamente al progetto, i calendari delle attività proposte utilizzando il modulo SCHEDA CALENDARIZZAZIONE PROGETTI SPECIALI 2024 RIAPERUTA A SPORTELLO (ALLEGATO 2) e comunicare preventivamente ogni variazione che si discosti da quanto precedentemente trasmesso, pena decadenza del contributo

CRITERI DI ACCESSO 2024

Possono inoltrare domanda di contributo operatori commerciali (operanti su canali trade, retail, industria e horeca), i confezionatori e i caseifici consorziati.

· che abbiano sottoscritto la DICHIARAZIONE DI ADESIONE PROGETTI 2024 (ALLEGATO 3).

· che abbiano fornito i dati relativi ai volumi di vendita nei rispettivi mercati relativamente agli anni 2022 e 2023 al servizio rilevamenti statistici del Centro Ricerche Produzioni Animali (CRPA) tramite QUESTIONARIO aziende commerciali

· che abbiano aderito alla convenzione “progetto Sell-in Operatori” e che comunichino regolarmente i dati con cadenza mensile

· che esportino una quantità minima pari a 50 tonnellate annue (solo per progetti estero)

· che abbiano formalmente attivato la posizione nel registro giacenze ISMEA e siano in regola con le comunicazioni mensili

Sono escluse le aziende che abbiano rifiutato una delle verifiche documentali e contabili previste dalle attuali linee guida.

MODALITÀ

Tutta la documentazione prevista dalle presenti linee guida dovrà pervenire all’ufficio Marketing del Consorzio all’indirizzo e-mail: PROGETTISPECIALI@PARMIGIANOREGGIANO.IT. Tutte le azioni dovranno essere obbligatoriamente realizzate entro il 31 Dicembre 2024.

EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

Il contributo verrà erogato a consuntivo, previa approvazione formale della rendicontazione da parte del Consorzio (istruttoria dell’Ufficio e approvazione finale del Comitato Esecutivo).

Si ricorda che:

· la percentuale effettivamente riconosciuta potrà essere ridotta in caso di mancato rispetto delle Linee Guida, nonché degli obiettivi raggiunti, del ritardo nella comunicazione preventiva dei calendari o dei materiali da approvare in corso d’anno 2024;

· l'importo erogato non potrà in ogni modo superare il limite massimo dell'importo assegnato.

La rendicontazione dovrà contenere:

· la calendarizzazione definitiva del progetto;

· i documenti contabili attestanti la realizzazione delle azioni;

· i materiali audiovisivi, immagini ritraenti attività;

· il report dell’operatore commerciale sulle attività realizzate, con specifico riferimento ai risultati ottenuti tramite la promozione nel periodo interessato.

SOSPENSIVA

Qualora il beneficiario fosse titolare di contenziosi contro il Consorzio pendenti avanti le giurisdizioni nazionali o in sede arbitrale, il Consorzio tratterrà le somme fino a sentenza, a titolo di garanzia per copertura, in caso di sentenza avversa al soggetto ricorrente, dei costi interni ed esterni sostenuti dal Consorzio per la gestione del contenzioso ed eventualmente non risarciti dal giudice.

RATING

Gli operatori che accedono ai contributi 2024 sono sottoposti a valutazione soggettiva (rating) basata su: 1. nuove non conformità gravi rilevate da OCQ-PR nel triennio 2021/2023; 2. nuove violazioni sanzionate e/o segnalate dalla vigilanza-CFPR ad organi ufficiali e/o sanzionate da altri organi nazionali competenti (Icq, Nac, Nas, Cfs) nel triennio 2021/2023; 3. anomalie gravi riscontrate nell’ambito del Programma di Sorveglianza Grattugie e Porzionatura promosso dal Consorzio; 4. eventuali scostamenti rilevati nell’audit contabile obbligatoria realizzata da primaria società di revisione incaricata dal Consorzio.

In caso di rating «negativo», il Consorzio si riserva l’inderogabile diritto di ridurre l’importo dei contributi riconosciuti all’operatore.